Una preghiera di Giulia.

Giulia Iori

Signore, tu mi conosci molto più di quanto io mi conosca, sai tutto del mio passato, accompagni il mio presente e lascio tutto nelle tue mani per il futuro, con una serena tranquillità e sicura che tu saprai sempre come io potrò esserti più utile nel progetto enorme che tu hai per ognuno di noi. Ti chiedo solo di aiutarmi a non sprecare neanche un secondo del tempo che mi hai donato, neanche un piccolo frammento della giornata più triste e buia della mia vita, perché tutto viene da te e tutto ciò che viene da te è un dono! (e c’è da fare così tanto a questo mondo). Ti scongiuro, non permettere che io possa sciupare mai anche il più piccolo dei tuoi doni, e insegnami ad apprezzare ogni bellezza che mi circonda, perché tu hai voluto che tutto ciò fosse qui a circondarmi….. Grazie.

9 febbraio 1995, Giulia (foto presa dal sito di Paolo Novero http://www.paolonovero.it/)

Mi piace!
21

Info su juandpaola

Juanita è una donna di trentacinque anni che da grande voleva fare la rockstar, ma ha aperto una società di redditi immobiliari, ha una bambina di quattro anni che adora e un quasi marito inglese che parla l'Italiano peggio di Don Lurio. Se Giulia fosse ancora viva molto probabilmente Juanita sarebbe la sua tour manager.
Questa voce è stata pubblicata in Giulia Iori, In the name of love, Musica, Parrocchie, Pensieri personali, Religione. Contrassegna il permalink.