Giulia, Time After Time

Alessio Petracchi

Tuo nome: Alessio
Adesso ti trovi: a Milano
Come hai conosciuto Giulia? a “Serata Fantasia”, la festa del liceo, nel lontano 1989…
Giulia in tre aggettivi: sorprendente, testarda, sincera (lo so, non sono 3 aggettivi, ma va bene cosi’!)
La canzone di oggi che Giulia amerebbe cantare: Accidentally in love dei Counting Crows. Mi piace pensare che le piacerebbe. Altrimenti una a caso degli U2.
La canzone di ieri che hai amato suonare con Giulia: Time After Time
La musica nella tua vita: senza non potrei esistere
In un mondo perfetto: non penseremmo a come potrebbe essere un mondo perfetto…
L’altro lato del dolore è: l’esperienza che ci da ogni giorno nuovo…
La Musica serve sicuramente a qualcosa. A cosa, per te? La musica serve a non farmi pensare al fatto che non vivo in un mondo perfetto (ma forse e’ meglio cosi’, sai che noia?) Rende stupendo anche il giorno piu’ buio.

Mi piace!
7

Info su juandpaola

Juanita è una donna di trentacinque anni che da grande voleva fare la rockstar, ma ha aperto una società di redditi immobiliari, ha una bambina di quattro anni che adora e un quasi marito inglese che parla l'Italiano peggio di Don Lurio. Se Giulia fosse ancora viva molto probabilmente Juanita sarebbe la sua tour manager.
Questa voce è stata pubblicata in Giulia Iori, In the name of love, Musica, Parrocchie, Pensieri personali, Religione. Contrassegna il permalink.